Laboratorio musicale 2014 Postato 29 gennaio 2014 da admin

4

image_pdfimage_print

Docente: M° Luigi Cimino

Durata: un anno con una lezione a cadenza settimanale pomeridiana

Orario provvisorio: tutti i martedì dalle ore 19 alle 20

Frequenza aperta a tutti gli appassionati di musica, a partire dai 6 anni di età

Obiettivi

  • Supportare le formazioni esistenti sul territorio: gruppi corali, gruppi orchestrali, scuole di musica, musica nella scuola
  • Aiutare l’uomo a superare la crisi sociale, culturale, morale, finanziaria, di fede ecc., attraverso la musica, la preghiera, il pensare in positivo
  • Formare musicisti e divulgare l’arte musicale
  • Formare gruppi musicali (per es. banda musicale, gruppi di musica leggera, piccole formazioni classiche)

Descrizione

  1. Teoria, solfeggio (chiave di violino e setticlavio), canto: coinciso ed efficace, contiene tutto quello che serve per una preparazione degli allievi solida e completa, necessaria per il proseguimento degli studi nei licei musicali, ai trienni accademici del Conservatorio, nei gruppi corali, nelle formazioni di vario genere ecc. Ogni argomento è sviluppato in modo chiaro, sintetico e di facile comprensione.
  2. Ear Training (educazione alla percezione musicale): ritmo, melodia e armonia verranno affrontati ciascuno in maniera distinta, ma sempre posti in relazione tra loro per una comprensione globale del linguaggio musicale. L’approccio sarà graduale e progressivo, fondato sull’ascolto e la comparazione uditiva e consolidato da attività ed esercizi per verificare il livello di apprendimento. Il corso, agile e sintetico fornirà all’allievo gli elementi costitutivi del linguaggio musicale e le chiavi d’accesso per un ascolto attivo e consapevole.
  3. Vita, opere e stile dei musicisti più importanti: un compito alquanto complesso e articolato proprio perché bisogna abbracciare stili, personalità, periodi musicali di eterogenea estrazione geografica, storica e culturale. Da Orfeo, Omero, Pitagora a Bach, Brahms , Mozart, Vivaldi, Beethoven, Verdi, Debussy ecc.. Discussioni sul canto gregoriano e la sua importanza, sulla storia del melodramma italiano, sui musicisti contemporanei e jazz internazionale. Ascolto di musica inerente.
  4. Storia degli strumenti musicali più usati: legni, ottoni, corde, percussioni, aria, elettrici, accessori, intonazione, regolazione e manutenzione dello strumento. Breve storia dello strumento e della sua famiglia. Strumentisti più famosi. Impostazione. Punto di partenza per prendere confidenza con lo strumento musicale rendendo lo studio più avvincente per abituarsi a suonare in duo o in ensemble.
  5. Studio dello strumento prescelto: corretta impostazione sullo strumento, esercizi preparatori di lettura, studi su scale musicali, lettura della musica, tecniche particolari, improvvisazione sequenziale e libera.

Possibilità di riproporre il prossimo anno un corso di 2° livello.

Francesco d’Assisi, amante della musica e della poesia sin dalla più giovane età, non smise mai di mettere le sue doti artistiche al servizio dell’Altissimo, divenendo il giullare di Dio.
Ci auguriamo che anche per noi la musica, esperienza di ascolto e di comunione fra strumenti, voci e stili diversi, possa diventare uno spazio e un luogo efficace per farci capaci dell’altro e dell’Altro.

Per le iscrizioni e le ulteriori informazioni rivolgersi alla Segreteria del Circolo:
Tel: +39 320 86 61 284
Fax: 0961 33 266
E-mail: contatti@circoloculturalesanfrancesco.org

4 Commenti

  • Giuseppe 18 novembre 2014 at 09:26

    E’ stata una bella esperienza, ma adesso è stata sospesa e non si sa perché. Parecchi mi domandano e si domandano quando si ricomincia? Siamo rimasti a metà.

    Rispondi

    • Piotr 18 novembre 2014 at 19:11

      «Se ognuno fa qualcosa, se facciamo comunità, se facciamo comunione, le cose le possiamo realizzare» – ha detto don Pino Puglisi, beatificato nel 2013, di cui il 21° anniversario dell’assassinio abbiamo ricordato il 15 settembre. Il Circolo ha dimostrato nei mesi passati che, mettendo insieme persone di buona volontà, si realizzano cose grandi. Le note musicali giustapposte le une alle altre non formano altro che una sequenza, ma se messe “in relazione” tra loro possono dare luce a splendide sinfonie. È gradito, o meglio: è necessario l’impegno e lo slancio di tutti associati, sostenitori e amici del Circolo. Mi auguro che siano molti ad accogliere questa riflessione e l’impegno che ne consegue.

      Rispondi

  • Il «pane» della musica… | Circolo Culturale San Francesco - Parrocchia Sacro Cuore Catanzaro Lido 28 ottobre 2014 at 15:44

    […] siamo lieti di annunciare il buon esito del Laboratorio musicale del M° Luigi Cimino (leggi anche http://circoloculturalesanfrancesco.org/laboratorio-musicale-2014/). Il Laboratorio ha raggiunto i suoi scopi, non solo riguardo alla musica, ma anche ai momenti […]

    Rispondi

  • Volaria di Milano 29 gennaio 2014 at 23:13

    Bellissima iniziativa, questa di creare un Circolo Culturale nella vostra Parrocchia. Sarà un grande aiuto e un sostegno soprattutto per i giovani, per offrire loro proiezioni concrete sulla realtà e il coraggio di essere creatori di punti di aggregazione per tanti giovani e adulti con varie affinità elettive. Tanti affettuosi auguri, piccoli e grandi!

    Rispondi

Lascia un commento