17ª Riunione del Consiglio Direttivo

Mar

13

Ora: 19
Luogo: Sede del Circolo (lato destro della chiesa «Sacro Cuore» di Catanzaro Lido)

image_pdf

Ordine del giorno

  1. «Absorbeat»
  2. Pensiero spirituale: 1º anniversario dell’elezione del card. Jorge Mario Bergoglio alla cattedra di Pietro con il nome di Francesco[1]; ideale del Circolo: la cultura e cura dell’altro nello spirito di Francesco d’Assisi, fratello universale; Statuto
  3. Verbale
  4. Visita di P. Quirino Salomone OFM[2]
  5. Laboratorio di arti fotografiche: presentazione del programma
  6. Laboratorio di giornalismo: programma
  7. Conversazioni: ricerca di volontari per l’allestimento del Salone (banchi, sedie, pavimento, schermo, proiettore, microfono), per l’accoglienza dei partecipanti, per la cura del break
  8. Verso il rinnovo del Consiglio direttivo
  9. Varie: compleanno dell’Internet[3], Sito del Circolo (Webmaster e Staff redazionale), Biblioteca (cfr. «Biblioteca “sognata insieme”: http://circoloculturalesanfrancesco.org/biblioteca-sognata-insieme/)

Catanzaro Lido, 10 marzo 2014


[1] «Riconoscenza per un magistero ricco di parole di segni, disponibilità piena e impegno fattivo al coinvolgimento in un cammino di conversione pastorale e missionaria, sostegno affettuoso nutrito di preghiera e di comunione fraterna»: sono i sentimenti con i quali la presidenza della Conferenza Episcopale Italiana, a nome di tutta la Chiesa che vive in Italia, si stringe attorno a Papa Francesco in occasione del 1º anniversario della sua elezione, avvenuta il 13 marzo 2013, al 5º scrutinio del 75º Conclave. «La gioia del Vangelo» – affermano i vescovi citando l’Esortazione apostolica Evangelii gaudium – «è verità che, durante questo primo anno del Suo pontificato, ci ha testimoniato con parole e gesti che hanno toccato il cuore di tutti». «La riconoscenza della Chiesa che è in Italia – proseguono i presuli – si esprime oggi innanzitutto con la preghiera, che simbolicamente ci unisce ai suoi esercizi spirituali: il Signore la sostenga con la forza, la tenerezza e la sapienza del suo Santo Spirito, perché possa continuare a guidare la Chiesa nel suo compito di evangelizzazione con rinnovato fervore e dinamismo». «La gioia del Vangelo, infatti – sottolinea la Cei – è ‘gioia missionaria’: sul suo esempio, ci impegniamo a coinvolgerci sempre più nella vita quotidiana degli uomini e delle donne del nostro tempo, assumendola come orizzonte del nostro servizio. La nostra umile e piena disponibilità intende essere un segno concreto di condivisione di quell’esigente proposta di conversione pastorale e missionaria a cui lei esorta la Chiesa intera. Il suo richiamo al primato della misericordia di Dio ci porta a riconoscerci popolo in cammino, attenti al passo di chi fatica, pazienti con le situazioni difficili, fiduciosi nella fecondità del seme che, quando viene accolto, manifesta la sua potenza liberatrice anche nei luoghi più impensabili». «L’augurio, quindi – concludono i vescovi italiani – diventa rinnovata apertura a quella permanente riforma a cui i Padri del Concilio ci spingono per fedeltà a Gesù Cristo».

[2] P. Quirino Salomone, religioso dell’Ordine dei Frati Minori Osservanti, nato nel 1938 a Taranta Peligna (CH), ordinato sacerdote nel 1963, licenziato in teologia presso l’Ateneo Lateranense in Roma e diplomato in solfeggio presso il Conservatorio Musicale di Pescara, ex-rettore della basilica di Collemaggio (1977-1997), giornalista pubblicista, definitore provinciale, cappellano presso l’Ospedale Psichiatrico di L’Aquila (1977-2006), membro della Commissione “Giustizia, Pace e Integrità del Creato” dell’Ordine dei Frati Minori, conferenziere, relatore convegni, corsi di formazione IRSAE, conduttore della rubrica religiosa “Svegliare l’aurora” presso l’emittente locale TVUno-Abruzzo visibile in diretta http://www.tvunoaq.tv/ il sabato e la domenica dopo il TG delle ore 13.45, guardiano della comunità francescana di S. Bernardino, rettore della basilica di S. Bernardino in l’Aquila, già direttore, e ora collaboratore, tra i più qualificati, della rivista “La Perdonanza”, periodico trimestrale di storia, spiritualità e attualità del Centro Internazionale Studi Celestiniani: che con ampi servizi concorre alla conoscenza della figura di S. Pietro da Morrone, Papa Celestino V, che concesse la Bolla della Perdonanza “Christi Fidelibus” nel 1294, il 28 agosto, in occasione della sua elezione a Pontefice avvenuta nella basilica di S. Maria di Collemaggio dell’Aquila (unico Papa a rinunciare alla tiara, Celestino V considerava il potere come servizio e non come privilegio. Ogni anno il 28 agosto a L’Aquila si apre la Porta Santa per 24 ore. Tutti coloro che l’attraversano, confessati, pentiti e comunicati hanno la remissione dei peccati).

[3] 25 anni fa nasceva il World Wide Web, meglio noto come Web. L’invenzione creata da Tim Berners-Lee, informatico britannico del Cern di Ginevra e resa pubblica nel 1989, aveva inizialmente l’obiettivo di favorire la condivisione delle informazioni tra studiosi di vari istituti di ricerca. Aprì invece la strada alla rivoluzione che ha portato Internet ovunque e da tutti apprezzato, sebbene il suo utilizzo non sia privo di rischi. Secondo Papa Francesco, questo strumento «può offrire maggiori possibilità di incontro e di solidarietà tra tutti, e questa è una cosa buona, è un dono di Dio», uno strumento straordinario, che ci dà un potere immenso e che non è sotto il controllo o la proprietà di alcuno. Più che far gli auguri a qualcuno, vogliamo sottolineare l’aspetto che Internet appartiene a tutti: è un compleanno che va indirizzato a ciascuno di noi, perché siamo noi che segniamo il successo di questa invenzione.