Un cuore che si spende… Postato 23 febbraio 2015 da Piotr Anzulewicz

0

image_pdfimage_print

Indifferenza (C. Guadagna)«Cari fratelli e sorelle, quanto desidero – scrive Papa Francesco nel Messaggio per la Quaresima 2015 – che i luoghi in cui si manifesta la Chiesa, le nostre parrocchie e le nostre comunità in particolare, diventino delle isole di misericordia in mezzo al mare dell’indifferenza!» (…). Anche come singoli abbiamo la tentazione dell’indifferenza. Siamo saturi di notizie e immagini sconvolgenti che ci narrano la sofferenza umana e sentiamo nel medesimo tempo tutta la nostra incapacità ad intervenire. Che cosa fare per non lasciarci assorbire da questa spirale di spavento e di impotenza? (…) possiamo aiutare con gesti di carità, raggiungendo sia i vicini che i lontani, grazie ai tanti organismi di carità della Chiesa. La Quaresima è un tempo propizio per mostrare questo interesse all’altro con un segno, anche piccolo, ma concreto, della nostra partecipazione alla comune umanità» (ivi, nn. 2-3). Abbiamo bisogno di un cuore forte, saldo, chiuso al tentatore, ma aperto a Dio; un cuore misericordioso, vigile e generoso, che non si lascia chiudere in se stesso e non cade nella vertigine della globalizzazione dell’indifferenza; un cuore che si spende per l’altro.

22 febbraio – 1 marzo

Cristo risorto Domenica 22 febbraio: 1ª di Quaresima, detta delle tentazioni nel deserto (Gen 9,8-15; Sal 24; 1 Pt 3,18-22; Mc 1,12-15). & Cattedra di s. Pietro, ricorrenza in cui viene messa in rilievo la peculiare missione conferita da Gesù a Pietro: custodire integralmente il suo pensiero e la sua volontà e trasmettere creativamente i suoi insegnamenti, con autorità e sicurezza, «affinché la sua Chiesa potesse perennemente godere della certezza della verità rivelata, dell’unità della medesima fede, della coscienza della sua autentica vocazione, dell’umiltà di sapersi sempre discepola del divino Maestro, della carità che la compagina in un unico mistico corpo organizzato, e la abilita alla sicura testimonianza del Vangelo» (Paolo VI). & A Roma, in Piazza S. Pietro, preghiera mariana dell’Angelus Domini guidata da Papa Francesco (ore 12-12.30: http://player.rv.va/rv. player01.asp? language=it&visual= VaticanTic&Tic=VA_AFAHSGIZ), e ad Ariccia, nella Casa Esercizi, inizio degli esercizi spirituali di Papa Francesco con la Curia Romana (ore 18). & A Cortona in Toscana, s. Margherita († 1297), terziaria francescana, gloria dell’Ordine francescano e patrona di Cortona.

▪ Lunedì 23 febbraio: S. Policarpo († ca. 155), discepolo di s. Giovanni apostolo, vescovo di Smirne, ultimo dei Padri apostolici, e b. Giuseppina Vannini († 1911), religiosa, che, assieme al sacerdote camilliano b. Luigi Tezza, fondò la Vita consacrata (logo)congregazione delle Figlie di S. Camillo, per il servizio ai malati. & A Roma, nell’Istituto Maria Santissima Bambina, in occasione dell’Anno della Vita consacrata indetto da Papa Francesco, conferenza internazionale sulla pastorale delle vocazioni alla vita consacrata, organizzata dal «National Religious Vocation Conference di Chicago», associazione cattolica statunitense impegnata da 27 anni nel campo della promozione vocazionale, per individuare necessità e sfide comuni e sostenere insieme la vita religiosa (23-27 febbraio).

▪ Martedì 24 febbraio: A Nocera Inferiore in Campania, b. Tommaso Maria Fusco († 1891), sacerdote, che con speciale amore si prese cura dei poveri e degli ammalati e istituì le Figlie della Carità del Preziosissimo Sangue, che destinò alla promozione di varie opere di impegno sociale, soprattutto tra i giovani e i malati, beatificato nel 2001 da Giovanni Paolo II. & A Catanzaro – Siano, nella Parrocchia «S. Maria del Carmelo», alle ore 21, 1a catechesi per i giovani dal tema: «Ateismo: atto di fede nel nulla o non conoscenza di Dio», nell’ambito degli 8 dialoghi teologico-culturali sulle questioni etiche contemporanee (per le altre catechesi si veda la locandina: http://www.diocesicatanzaro squillace. it/download / locandina_giovani_2015.pdf).

▪ Mercoledì 25 febbraio: A Lauría in Basilicata, b. Domenico Lentini († 1828), sacerdote, che dedicò la sua vita al sociale nell’educazione dei giovani, alla predicazione e ai poveri beneficandoli con gesti di estrema carità (per poter aiutare un bisognoso era solito privarsi anche del cibo, di indumenti e scarpe, vestendosi della sola tonaca), definito un “angelo dell’altare” per le sue lunghe adorazioni estatiche e beatificato nel 1997 da Giovanni Paolo II come esempio di vita per l’umanità.

▪ Giovedì 26 febbraio: A Roma, nella Sala Stampa della Santa Sede, presentazione dell’attività della Fondazione «Centesimus Annus – Pro Pontifice» (che trae origine, nome, idea e scopo dalla Lettera enciclica «Centesimus Annus» promulgata da Giovanni Paolo II il 1 maggio 1991: una particolare adesione all’insegnamento pontificio in campo sociale e un convinto sostegno alle numerose iniziative caritative del Papa, rispondendo a sentimenti di ammirazione e riconoscenza per la sua azione come maestro e pastore universale) e della seconda edizione del Premio Internazionale «Economia e Croce (disegno)Società» (ore 11.30-13: http://player.rv.va/rv.player01.asp? language=it& visual=VaticanTic &Tic=VA_UO7ZLRSS). & Al «Sacro Cuore» di Catanzaro Lido, adorazione eucaristica (ore 17-18).

▪ Venerdì 27 febbraio: S. Gabriele dell’Addolorata († 1862), passionista, venerato nel santuario che porta il suo nome ad Isola del Gran Sasso, meta di pellegrinaggi, soprattutto giovanili, compatrono dell’Azione Cattolica e patrono dell’Abruzzo. & Ad Ariccia in Lazio, conclusione degli esercizi spirituali di Papa Francesco con la Curia Romana (ore 10.30). & Al «Sacro Cuore» di Catanzaro Lido, Via crucis, animata dai gruppi parrocchiali (ore 17.15-18).

▪ Sabato 28 febbraio: Presso Parigi in Francia, b. Daniele Alessio Brottier († 1936), sacerdote della Congregazione dello Spirito Santo, missionario in Africa e cappellano militare nella 1ª guerra mondiale, fondatore dell’Unione nazionale combattenti e dell’Opera degli orfani apprendisti di Autenil (nel 1960 vi erano più di 2 mila orfani e 20 istituti), beatificato da Giovanni Paolo II nel 1984; nel campo di sterminio di Auschwitz vicino a Cracovia in Polonia, b. Timoteo Trojanowski († 1942), sacerdote dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali (lavorò al reparto spedizioni della rivista «Rycerz Niepokalanej» [Cavaliere dell’Immacolata], nel magazzino e nell’infermeria di Niepokalanów, città dell’Immacolata, fondata da s. Massimiliano Kolbe), anch’egli proclamato beato da Giovanni Paolo II nel 1999, nel gruppo di 108 martiri polacchi del nazismo. & Nell’Aula Paolo VI, in Vaticano, udienza di Papa Francesco a circa 7 mila persone arrivate da tutta Italia, in rappresentanza di tutti i settori produttivi della Confederazione Cooperative Italiane che al centro delle imprese pone l’uomo e non i capitali (ore 11).

 Domenica 1 marzo: 2ª di Quaresima, detta della trasfigurazione del Signore (Gen 22,1-2,9.10-13.15-18; Sal 115; Rm 8,31b-34; Mc 9,2-10). & A Roma, in Piazza S. Pietro, preghiera mariana dell’Angelus Domini guidata da Papa Francesco, con una breve riflessione (ore 12-12.30: http://player.rv.va/ rv.player01. asp? language=it&visual = Vatican Tic&Tic=VA_UO7ZLRSS). & Workshop formativo per i comitati zonali dell’Arcidiocesi Metropolitana di Catanzaro-Squillace in preparazione alla «Missione Giovani 2015», un’iniziativa rivolta ai giovani dai 18 ai 32 anni delle nostre Parrocchie dalla «Missio», l’organismo pastorale della Conferenza Episcopale Italiana che si occupa dell’animazione missionaria per adolescenti e giovani che hanno nel cuore il desiderio di vivere la missione a 360° (ore 9.30).

 Per approfondimenti sul cammino quaresimale si vedano:

 Amici, a tutti Voi l’augurio di buona Quaresima.

Piotr Anzulewicz OFMConv

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.